CONDIVIDI
Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore ferito a Roma con un colpo di pistola (foto dal web)

Gli inquirenti hanno ritrovato una pistola nei pressi del pub dove nella notte tra sabato e domenica scorsa il giovane Manuel Bortuzzo è stato ferito

Ieri sono arrivate brutte notizie dall’Ospedale San Camillo di Roma, dove si trova ricoverato il giovane nuotatore Manuel Bortuzzo. Il ragazzo 19enne dopo essere stato ferito da un colpo d’arma da fuoco nella notte tra sabato e domenica scorsa, secondo il parere dei medici, non potrà più camminare e rimarrà paralizzato. Intanto la Polizia sta proseguendo le indagini per risalire al responsabile che ha premuto il grilletto contro Manuel quella sera in piazza Eschilo, nel quartiere Axa della Capitale. Secondo le ultime indicazioni ci sarebbero degli sviluppi nelle indagini degli inquirenti, i quali hanno rinvenuto durante la giornata di ieri una pistola con delle impronte che potrebbe essere quella utilizzata sabato notte.

Manuel Bortuzzo: ritrovata una pistola vicino al luogo del ferimento

Nella notte tra sabato e domenica scorsa, Manuel Bortuzzo, una promessa del nuoto italiano di 19 anni, stava comprando le sigarette in compagnia della propria fidanzata in un distributore di piazza Eschilo, nel quartiere Axa  di Roma. Mentre i due si trovavano al distributore, il ragazzo di Treviso che si allena al centro federale di Ostia si è accasciato a terra ferito da un colpo di pistola. Soccorso subito dai sanitari, Manuel è stato ricoverato all’Ospedale San Camillo, i cui medici hanno scongiurato il pericolo di vita, ma hanno affermato che il ragazzo non potrà più camminare. Sull’accaduto sin da subito stanno indagando gli agenti della Polizia di Stato, coordinata dalla Procura della Capitale, che stanno ricostruendo la dinamica e cercando i responsabili. Ieri potrebbe esserci stata una svolta nelle indagini dato che gli inquirenti hanno rinvenuto nei pressi del luogo dove Manuel è stato ferito una pistola. Dai primi accertamenti sembrerebbe che sulla revolver calibro 38 ritrovata vicino al pub di piazza Eschilo ci siano delle impronte e, dunque, chi l’ha utilizzata lo ha fatto senza guanti. Questa circostanza potrebbe portare, dopo gli esami degli uomini della scientifica, all’identificazione del sicario che ha premuto il grilletto contro il giovane nuotatore. Dalle telecamere sembra che a far fuoco siano stati due individui a bordo di uno scooter e l’ipotesi più accreditata al momento sembrerebbe essere quella di uno scambio di persona.

Leggi anche —> Brutte notizie per la promessa del nuoto ferita da un colpo di pistola

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori