CONDIVIDI
Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore ferito a Roma con un colpo di pistola (foto dal web)

Secondo le ultime indiscrezioni sarebbe stato individuato il vero possibile bersaglio della sparatoria in cui è rimasto ferito il giovane Manuel Bortuzzo.

Non si fermano le indagini sul ferimento del giovane Manuel Bortuzzo che hanno portato all’arresto di due ragazzi, i quali dopo il fermo hanno confessato di aver premuto il grilletto. Dopo la confessione dei due responsabili, i quali hanno ammesso di aver sparato per errore, gli inquirenti stanno cercando di ricostruire la dinamica esatta dell’accaduto e soprattutto di capire a chi realmente fosse rivolto lo sparo che ha colpito il 19enne nuotatore che rimarrà paralizzato. Dalle ultime indicazioni, sembra che sia spuntato un nome di un uomo, il quale, secondo gli inquirenti, poteva essere il vero bersaglio quella notte tra sabato e domenica scorsa.

Ferimento Manuel Bortuzzo: la rissa probabilmente un regolamento di conti della criminalità

Le indagini della Squadra Mobile di Roma stanno facendo emergere nuovi risvolti in merito al ferimento del giovane di Treviso Manuel Bortuzzo, il ragazzo colpito da un colpo di pistola mentre acquistava un pacchetto di sigarette in un distributore nel quartiere Axa della Capitale. Dopo la confessione dei responsabili, Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, che hanno esploso il proiettile contro Manuel mentre si trovavano a bordo di uno scooter, gli inquirenti potrebbero aver individuato il vero bersaglio. Secondo quanto riportato dalla redazione Il Messaggero, gli inquirenti sarebbero giunti ad un frequentatore del pub O’Connell dove si è sviluppata la rissa prima del ferimento di Manuel. Il vero destinatario del proiettile esploso dai due sarebbe un appassionato di boxe tra i 35 e i 40 anni che quella sera si trovava nei pressi di piazza Eschilo in compagni di alcuni guardaspalle di esponenti di spicco dei Casalesi che spadroneggiano ad Acilia. Tra le ipotesi avanzate che possono aver dato vita alla risa prima e allo sparo successivamente c’è quella di un regolamento di conti legato alla malavita, nello specifico al traffico di sostanze stupefacenti. I due gruppi, dove tra quello di Marinelli e Bazzano c’era un’altra persona, si sarebbero prima affrontati e poi i due saliti su uno scooter avrebbero esploso il colpo che ha ferito Manuel Bortuzzo, ora ricoverato presso l’ospedale San Camillo di Roma.

Leggi anche —> Caso Manuel Bortuzzo, ecco i colpevoli: le immagini choc del ferimento – VIDEO

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori