CONDIVIDI
mamma suicida roma
La mamma suicida, si cercano le due piccole che erano con lei

C’è una spiegazione per quanto commesso dalla mamma suicida che si è lanciata nel Tevere il 20 dicembre all’alba. Proseguono le ricerche delle due figliolette.

Il gesto terribile compiuto ieri dalla mamma suicida a Roma ha destato grande tristezza e stupore. Ed è suo marito il primo a provare sensazioni di angoscia. L’uomo ha risposto alle domande delle forze dell’ordine, che lo hanno interrogato nell’ambito del fascicolo aperto dalla Procura della Capitale. Il reato ipotizzato è quello di omicidio-suicidio, dopo che la 38enne Pina Orlando è uscita di casa con le due bambine partorite lo scorso agosto e si è buttata nel fiume Tevere. A vederla è stato un testimone, il quale afferma che erano le 6:15 di ieri quando la donna ha scavalcato il parapetto e si è lanciata di sotto. Sembra che le piccole non fossero con lei. E mentre i sommozzatori hanno recuperato il corpo della vittima sotto al vicino Ponte Marconi, si continuano a scandagliare i fondali del Tevere. Più passano le ore e più diminuiscono le possibilità di trovare le piccole Sara e Benedetta vive, qualora la mamma suicida le abbia portate a fare la sua stessa fine.

LEGGI ANCHE –> Roma, donna si getta nel Tevere: disperse le due figlie di 6 mesi

Mamma suicida, sembra che soffrisse di sindrome post-parto

Il marito intanto dice di non aver mai sospettato nulla di male. La moglie ha sempre avuto a cura le sorti delle piccine, nate assieme ad una terza gemellina nello scorso mese di agosto. Ma quest’ultima non ce l’aveva fatta. Le altre due invece avevano richiesto una lunga degenza in ospedale. Da dove una delle due ne era uscita soltanto quattro giorni fa. Questo avrebbe portato la loro mamma a soffrire di una pesante quanto celata depressione post-parto. Sempre il marito riferisce che la scorsa notte c’era stata la solita poppata alle piccole. Poi lui si era addormentato, mentre lei di nascosto si è vestita portando con se una coperta bianca e le bambine.

LEGGI ANCHE –> Yazmina, suicidio identico a quello della mamma 15 anni fa

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori