Madre uccisa figlie
(Getty Images)

Una madre di 32 anni è stata uccisa a coltellate e colpi di pistola dalle due figlie di 12 e 14 anni dopo averle messe in punizione, sequestrando loro anche il cellulare.

Ha dell’incredibile quanto accaduto nello stato del Mississippi, dove una donna di 32 anni è stata uccisa dalle figlie. La vittima della tragedia consumatasi a Magnolia, capoluogo della contea di Pike negli Stati Uniti, è Erica Hall, una donna di 32 anni che è stata accoltellata a morte dalle due figlie rispettivamente di 12 e 14 anni. Secondo quanto riportato dalle prime indiscrezioni dalla stampa locale, l’omicidio sarebbe stato compiuto dalle due ragazzine perché messe in punizione dalla madre. Le due presunte assassine adesso si troverebbero rinchiuse in carcere in attesa di processo.

Mamma uccisa dalle due figlie di 12 e 14 anni

Una tragedia che ha sconvolto la città di Magnolia, capoluogo della contea di Pike nel Mississippi (Stati Uniti), quella che ha visto coinvolta una donna di 32 anni uccisa a coltellate dalle due figlie. Il corpo della donna, Erica Hall, madre di quattro figli, è stato ritrovato nel cortile della propria abitazione in una pozza di sangue. Giunti sul posto i sanitari hanno soccorso la donna che è stata subito trasportata d’urgenza al Southwest Mississippi Regional Medical Center in condizioni disperate. Per la vittima, nonostante l’intervento dei medici, non c’è stato nulla da fare. Ad uccidere la donna sarebbero state le due figlie di 12 e 14 anni che hanno colpito la propria madre prima con diverse coltellate alla schiena e all’addome e successivamente, secondo un quotidiano locale, le avrebbero sparato con un arma da fuoco. Secondo le prime ricostruzioni effettuate dalle forze dell’ordine che si stanno occupando dal caso, il movente sarebbe legato ad una punizione inflitta dalla madre alle due sorelle a cui sarebbe stato sequestrato anche il cellulare. Nei giorni precedenti alla tragedia, testimoniano i vicini, le due ragazze avrebbero provato ad investire la madre con la sua automobile. Le due adolescenti adesso sono state accompagnate in carcere e sono in attesa di processo. Amariyona Hall, la più grande, sarà processata come un’adulta e la sua cauzione è stata fissata a 150mila dollari; la 12enne, invece, si trova di detenzione per minori di Natchez. La vittima aveva anche altri due figli: un ragazzo di 16anni ed una bimba di 1 anno.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore