CONDIVIDI
Alfa Romeo 155 GTA Stradale
Alfa Romeo 155 GTA Stradale (image by Carscoops.com)

Un pezzo di storia dell’Alfa Romeo va all’asta. Si tratta dell’unica Alfa Romeo 155 GTA Stradale. Ad inizio anni novanta, la casa italiana era tra le più vincenti per quello che riguarda le automobili sportive gran turismo. La 155 aveva vinto il campionato DTM in Germania, il Superturismo in Italia ed i campionati che si erano disputati sia in Spagna che in Gran Bretagna. Un dominio che il marchio italiana decise di festeggiare andando a realizzare una nuova versione dell’Alfa Romeo 155 GTA, chiamata per l’occasione Stradale. Una vettura che avrebbe dovuto gareggiare con le concorrenti tedesche per continuare a primeggiare in gara. Un progetto che però è stato abbandonato subito dopo la realizzazione del primo modello della ‘Stradale’. Ora questo modello sarà venduto all’asta e c’è da scommettere che i facoltosi appassionati di GT e di auto sportive in generale proveranno ad assicurarsela.

Alfa Romeo 155 GTA Stradale, le caratteristiche

L’automobile fu progettata dall’ingegnere Sergio Limone e fu realizzata nel 1993. Il motore era stato progettato proprio in vista delle specifiche delle gare di GT e l’auto si presentava con un aspetto ancora più aggressivo rispetto alla versione standard. Le valutazioni fatte sui costi di produzione in quel momento portarono poi all’accantonamento del progetto. La ‘Stradale’ potrebbe essere considerata di fatto il modello precursore della ‘Quadrifoglio’. L’auto è stata utilizzata in occasione del Gran Premio d’Italia a Monza nel 1994 come auto medica. Gli esperti del settore prevedono una vendita dell’automobile intorno ai 200 mila euro e la vendita si terrà a Padova verso la fine del mese.

Alfa Romeo 155 GTA Stradale
Alfa Romeo 155 GTA Stradale (image by Carscoops.com)
Alfa Romeo 155 GTA Stradale
Alfa Romeo 155 GTA Stradale (image by Carscoops.com)

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori