CONDIVIDI

Antonino Modica, 55 anni, capo equipaggio dell’Arma dei Carabinieri, è intervenuto dopo la segnalazione di un’autocisterna che stava sversando liquido sulla carreggiata per un guasto. Erano le 18:30 in Transpolesana, all’altezza di Fratta, in direzione Rovigo, quando Antonino è stato investito da un camion ed è morto sul colpo, mentre il camionista, che era vicino al carabiniere, è stato centrato rimanendo gravemente ferito agli arti inferiori. Il ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha espresso il suo cordoglio alla famiglia dell’appuntato scelto Modica che abitava ad Arquà Polesine. La vittima lascia la moglie e due figli.

Lunghe code si sono formate anche in autostrada A13 a seguito dell’investimento. Si sta indagando sulla dinamica. Pare che due camion si fossero fermati lungo la strada per fare un travaso di liquami. A quel punto sono arrivati un terzo camion per pulire la sede stradale e una pattuglia dei carabinieri per fare assistenza al traffico. Durante l’operazione, è sopraggiunto un quarto camion che ha investito Antonino Modica. Un ferito è stato portato con l’elicottero in ospedale.