CONDIVIDI
Violenza
(foto dal web)

Un maestro di musica di Roma è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di abusi sessuali ai danni delle studentesse a cui impartiva lezioni private di chitarra. Le indagini sono scattate dopo il racconto ai genitori di una delle vittime.

Gli agenti della Squadra Mobile della polizia di Roma durante la giornata di ieri hanno sottoposto alla misura degli arresti domiciliari un 47enne accusato di abusi sessuali su minori. L’uomo, un maestro di musica della Capitale, secondo la ricostruzione emersa dalle indagini condotte dal Gruppo Antiviolenza della Procura della Repubblica della Capitale, ha abusato di diverse ragazzine, tutte intorno ai dieci anni, durante le lezioni di chitarra che impartiva alle giovani studentesse. A far scattare le indagini è stata una delle vittime che ha deciso di raccontare tutto ai genitori.

Maestro di chitarra molestava le proprie studentesse durante le lezioni

Un maestro di musica di 47 anni di Roma, residente a Garbatella, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari dalla Squadra Mobile della polizia in esecuzione di un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale della capitale. Il 47enne è accusato di abusi sessuali su minori ai danni delle studentesse a cui impartiva lezioni di chitarra presso le loro abitazioni. Dalle indagini della IV Sezione della squadra mobile, coordinate dal Gruppo Antiviolenza della Procura della Repubblica di Roma, è emerso che il maestro di musica lasciava degli annunci nei negozi della zona per delle lezioni private di chitarra a domicilio. Una volta contattato dai genitori delle studentesse, il maestro quando rimaneva da solo con bambine, tutte intorno ai dieci anni, le molestava. Il maestro, è emerso dalle indagini, che anche dopo l’interruzione delle lezioni avrebbe riprovato a contattare le ragazzine per fissare nuovi appuntamenti. A far partire il lavoro degli investigatori è stata una delle vittime che ha deciso di raccontare quanto accadeva durante le lezioni di musica ai propri genitori, i quali sentendo le parole della propria figlia si sono recati alla polizia. Adesso gli investigatori stanno proseguendo le indagini per accertare se via siano altre vittime oltre a quelle già individuate.

Leggi anche —> Prof sequestra cellulari agli alunni: ragazza tenta il suicidio

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori