CONDIVIDI
Salvini-Isoardi
Il leader della Lega Matteo Salvini (foto dal web)

Per la manifestazione della Lega in programma l’8 dicembre 2018 presso Piazza del Popolo a Roma, Matteo Salvini ha scelto dei testimonial che mai ci si sarebbe aspettati

Il leader della Lega, Matteo Salvini, per la sua manifestazione “Prima gli italiani, #dalleparoleaifatti” indetta per sabato 8 dicembre presso Piazza del Popolo a Roma, ha elaborato con il suo staff social una strategia singolare. Il vice premier ha deciso, infatti, di puntare tutto sui propri heaters, quegli oppositori che non hanno nascosto la propria disapprovazione nei confronti del partito, della linea tenuta sino ad ora al Governo e del suo segretario. Da diversi giorni i profili social del Carroccio e dello stesso Salvini, postano i volti di coloro i quali, quasi quotidianamente, attaccano la linea di Governo accompagnati dalla scritta “Lui non ci sarà” o “Lei non ci sarà“, riferendosi alla manifestazione dell’8 dicembre.

La campagna della Lega: i personaggi che “non ci saranno”

Il partito ha optato, dunque,  per una strategia inversa, che rompe gli schemi della normalità, scegliendo di mostrare non i volti di chi prenderà parte alla manifestazione, ma di chi sicuramente in Piazza del Popolo non metterà piede. Tra questi ci sono politici come il presidente della Francia Emmanuel Macron, Mario Monti, Elsa Fornero e qualcuno dell’attuale sinistra come Valeria Fedeli, Paolo Gentiloni, Laura Boldrini, Maria Elena Boschi, Matteo Renzi, Alessia Morani e Maurizio Martina. A sorprendere maggiormente è il fatto che la Lega utilizzi anche i volti di alcune celebrity del mondo dello spettacolo e del giornalismo. Tra questi il famoso scrittore di Gomorra, Roberto Saviano; lo chef Gabriele Rubini alias Rubio; il giornalista Gad Lerner. Ed ancora, il conduttore Rai Fabio Fazio, i due rapper Salmo e Gemitaiz, il vignettista Vauro, nonché l’ex re dei paparazzi Fabrizio Corona e la sua nuova compagna Asia Argento. Questi personaggi sono stati scelti dalla Lega in quanto hanno palesato la propria disapprovazione nei confronti della politica del Governo  fuori dalle mura del Parlamento attraverso un post pubblicato su Facebook, un video, una canzone o un’intervista.

Leggi anche —> Lazio – Milan, finisce in rissa tra Gattuso e Salvini

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori