CONDIVIDI

 

Salvini
Gennaro Gattuso (Getty Images)

Al termine di Lazio-Milan, violenta polemica tra il tecnico rossonero Rino Gattuso e il ministro dell’interno Matteo Salvini, noto tifoso del Diavolo

Non è finita benissimo ieri per il Milan, in casa della Lazio, nello scontro diretto per il quarto posto. Buona prestazione dei rossoneri, che però non sono riusciti a difendere il vantaggio maturato con Kessie a un quarto d’ora dalla fine, subendo il pari di Correa in pieno recupero. 1-1 e sorpasso in classifica ai biancocelesti mancato. Un risultato che ha lasciato sicuramente delusione tra i tifosi rossoneri. In particolare, insoddisfatto il ministro dell’Interno Matteo Salvini, noto supporter del Diavolo. All’Olimpico per assistere alla gara, lasciando lo stadio il vicepremier ha commentato il match, criticando le scelte del tecnico Gattuso: “Al posto suo avrei fatto qualche cambio in più, specialmente nel secondo tempo. Molti giocatori erano stanchi, non capisco perché non lo abbia fatto. Ma va bene così”.

Nel postpartita, la risposta dell’allenatore rossonero non si è fatta attendere. Interpellato in conferenza stampa sulle parole di Salvini, Gattuso, come suo solito, ha risposto senza peli sulla lingua. “Non parlo di politica perché non ne capisco niente – ha dichiarato – A Salvini dico di pensare lui alla politica, perché abbiamo problemi in Italia molto gravi. Se ha il tempo di pensare anche al calcio, siamo messi male. La cosa che mi fa più ridere è che con tutti i problemi che ha l’Italia, Salvini si preoccupa del fatto che io non abbia fatto i cambi. Divento matto, è una cosa incredibile. Prima ha iniziato con Higuain, poi con i biglietti del derby, sta diventando un’abitudine. Continuiamo così allora”. Una controreplica davvero infuocata, che lascerà sicuramente strascichi.

LEGGI ANCHE: >>> SALVINI-ISOARDI DI NUOVO INSIEME?

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori