CONDIVIDI
Lamborghini Reventón
Lamborghini Reventón (image by Motorauthority.com)

L’ultima Lamborghini Reventón prodotta è stata messa in vendita. Un modello molto raro della casa italiana è ora acquistabile sul portale di vendita dupontregistry.com. Si tratta di un’automobile che fu prodotta dall’azienda del nostro Paese alla fine degli anni 2000 in soli 20 esemplari.

Il nome arriva da un toro da combattimento che divenne famoso per aver ucciso il torero Félix Guzmán. La vettura fu presentata ufficialmente in occasione del Salone di Francoforte del 2007, mentre alcuni appassionati dell’azienda di Sant’Agata Bolognese poterono vederla al Motorshow di Bologna sotto forma di modellino. Una vettura che aveva un costo di 1 milione di euro al momento del lancio sul mercato con l’ultimo modello prodotto che fu consegnato alla fine del 2008.

Lamborghini Reventón, le caratteristiche

La vettura è basata molto sulle caratteristiche estetiche della Murciélago LP640 anche se presenta linee più spigolose rispetto alla ‘parente’. Per cercare di ottenere un modello più leggero sono stati utilizzati materiali in fibra di carbonio. Il colore utilizzato è il ‘Grigio Barra’, opaco e realizzato proprio per questo modello.

Ottime le caratteristiche dal punto di vista di accelerazione e velocità considerato il fatto che l’auto può superare di poco i 330 km/h come velocità massima ed è capace di raggiungere i 100 km/h in 3,4 secondi con cambio al volante. Il motore utilizzato è un V12 da 6,5 litri capace di sprigionare una potenza da 650 cavalli. La vettura è in vendita a poco più di 1.3 milioni di euro, è l’ultimo modello prodotto delle 20 in circolazione ed ha percorso solamente 240 km.

Per quello che riguarda gli interni della vettura sono stati utilizzati materiali come l’alcantara, il carbonio, la pelle e l’alluminio. Per quello che riguarda la tecnologia, considerato che si parla di 10 anni fa, c’è un display che permette di controllare le forze dinamiche dell’auto. Fu prodotta poi in 9 esemplari anche la Reventón Roadster, presentata in occasione del Salone di Francoforte nel 2009.