CONDIVIDI
photo by Worldwide-Auctioneers.com

Il 17 gennaio 2018 verrà battuta all’asta la Mercedes-Benz 770K Grosser appartenuta ad Adolf Hitler, ribattezzata “l’auto infame”. L’ex tiranno tedesco la utilizzò dal 1939 e si tratta di un modello speciale realizzato appositamente aperto come da sua richiesta per partecipare alle manifestazioni pubbliche.

La Mercedes-Benz 770K appartenuta ad Adolf Hitler verrà battuta all’asta da Worldwide Auctioneers. Spinta da un gigantesco motore otto cilindri 7.700 con valvole in testa e completamente in lega leggera. Capace di erogare una potenza massima di 230 CV a 2800 giri/min con compressore inserito, raggiungeva una velocità massima di 170 km/h. Non poco se si considera che il peso raggiungeva 3.6 tonnellate a vuoto.

Oltre ad Adolf Hitler anche l’ex-imperatore tedesco Guglielmo II e l’Imperatore Hirohito del Giappone acquistarono una 770K. Quest’ultimo ne acquistò addirittura sette. Il fuhrer la impiegò il 18 giugno, in parata a Monaco in occasione della visita di stato del dittatore fascista Benito Mussolini. Il 6 luglio 1940 nella parata della vittoria tenuta a Berlino in seguito alla sbalorditiva sconfitta della Francia. Il 4 maggio 1941, l’ultima parata conosciuta e documentata di questa 770K si concluse all’Old Reichstag.

Successivamente, finito il tempo delle parate, fu impiegata per degli spostamenti in Francia, fino a passare nelle mani degli americani nel dopoguerra che la cedettero nelle mani di privati passando per vari proprietari- Attualmente la Mercedes-Benz 770 di Hitler è in buone condizioni. “Lo scopo non è assolutamente quello di glorificare Hitler e le sue politiche distruttive – si legge nella presentazione -. È per mostrare una delle macchine eccezionali del secolo, costruita da persone dotate, che rappresenta il più alto artigianato. Ma è anche un memoriale delle prodezze dei soldati americani grazie a cui siamo orgogliosi di mostrare questo pezzo forte di un dittatore caduto. E soprattutto, per ricordare che il male che questa auto simboleggia non deve mai più riaccadere”. Il 10% del prezzo di vendita dell’auto sarà donato e utilizzato per spiegare l’olocausto ed evitare che tali genocidi vengano ripetuti.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori