CONDIVIDI
Crociera
La nave da crociera Oasis of the Seas (Getty Images)

Una delle navi da crociera più grandi al mondo, la Oasis of the Seas della compagnia Royal Caribbean, rientrerà domani con un giorno d’anticipo a causa di un virus intestinale contratto da 277 passeggeri a bordo.

È terminato in anticipo il soggiorno in crociera per quasi 300 passeggeri che si erano imbarcati sulla nave Oasis of the Seas della compagnia Royal Caribbean. L’imbarcazione domani, difatti, rientrerà domani con 24 ore d’anticipo presso il porto di Canaveral, in Florida (Stati Uniti) a causa di una malattia gastrointestinale, di cui non sono stati resi noti i dettagli, che ha colpito l’equipaggio e molti passeggeri a bordo.

Crociera costretta al rientro anticipato: 277 passeggeri malati

Potrebbe essere la trama di un film o di un libro, ma in realtà quanto accaduto ai passeggeri della nave da crociera, Oasis of the Seas della compagnia Royal Caribbean è reale. All’interno della nave, partita domenica scorsa, 277 persone tra passeggeri ed equipaggio a bordo sono stati colpiti da un virus gastrointestinale che ha provocato loro nausea e vomito. La patologia non è stata specificata, ma la nave rientrerà con un giorno d’anticipo presso il porto di Canaveral, in Florida per permettere ai 277 passeggeri di ricevere le cure del caso. La compagnia di crociere norvegese-statunitense ha già reso nota la decisione di rimborsare il costo della crociera a tutti i passeggeri. “Tutti gli ospiti della nave -ha affermato Owen Torres, il portavoce di Royal Caribbean- riceveranno un rimborso. Riteniamo che la cosa giusta sia portare tutti a casa prima piuttosto che avere ospiti preoccupati per la propria Salute”. L’ Oasis of the Seas, un’imbarcazione che al momento del varo nel 2008 era la più grande nave passeggeri del mondo capace di ospitare 8.000 persone, era partita domenica scorsa per una crociera di 7 giorni che prevedeva tappe in Giamaica e in Messico e Haiti. Proprio in quest’ultima località hanno fatto tappa martedì scorso e, un passeggero, Cody Haddap, ha dichiarato ai microfoni della televisione statunitense WESH, di essersi sentito male dopo la partenza da Haiti. Una volta sbarcati dalla nave i passeggeri si sottoporranno ai controlli per comprendere di che virus si tratti e capire come sia stato contratto.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori