CONDIVIDI
Meribel Alpi francesi
Meribel (©Getty Images)

A due anni circa di stanza dall’incidente di Michael Schumacher sulle nevi di Meribel un altro episodio simile si verifica nello stesso luogo, nelle stesse circostanze, ai danni di un un ragazzo 17enne britannico che però ha perso la vita. Anch’egli indossava il casco ma l’impatto contro il suolo è stato fatale. La notizia ha fatto subito il giro del mondo per le troppe similitudini con quanto successo all’ex ferrarista.

Era il 29 dicembre 2013 quando Michael Schumacher finì fuori pista mentre era sugli sci e andò a schiantarsi contro una roccia. Da allora l’ex campione tedesco ha subito interventi chirurgici, lunghi periodi di riabilitazione che tutt’oggi proseguono sebbene non si abbiano notizie ufficiali, in lotta tra la vita e la morte, con i familiari e tantissimi appassionati di Formula 1 appesi ad un filo di speranza. La sua casa in Svizzera è stata trasformata in un centro di riabilitazione e viene seguito quotidianamente da un’equipe di medici specializzati.

Stamane i giornali d’Oltremanica hanno riportato la notizia di un ragazzo neppure maggiorenne che, mentre stava sciando insieme ad amici e parenti, ha perso il controllo degli sci ed è caduto a margine della pista Lievre, quella medesima pista dove avvenne il dramma di Schumi. Il giovane 17enne ha sbattuto con la testa al suolo, la neve non è abbondante per via delle temperature miti e l’impatto è stato mortale.

Sul posto sono subito intervenuti i soccorsi che hanno cercato di rianimarlo ma è stato tutto inutile. “Non è chiaro che cosa sia successo esattamente, la velocità è stato senz’altro uno dei fattori”, ha dichiarato un portavoce della stazione sciistica situata sulle Alpi francesi. Un’altra coincidenza del destino: anche questo ragazzo, di cui non sono state rese note le generalità, era ospite del resort le Tre Valli. Le autorità hanno intanto aperto una inchiesta per chiarire la vicenda.