CONDIVIDI

Rosella Brescia, in  una lunga intervista al Fatto QuotidianoRha voluto raccontare una storia importante che è avvenuta nella sua carriera. La ballerina e showgirl, oggi impegnata in teatro, ha ripercorso le tappe della sua ascesa.

La donna, ha ricordato quando la definivano “un cesso” e quando per Maria De Filippi si è beccata in testa un geranio caduto da un balcone. “Sono passionale, ma so tenere a bada gli uomini“, dichiara.

E Rossella  poi ha voluto raccontare un aneddoto davvero molto molto piccante. Si parla del calendario sexy che aveva realizzato posando per Fabrizio Ferri. La Brescia premette che quel calendario “è stato una tragedia, non volevo…”. Insomma, la ha imbarazzata. “E in quegli scatti non ero neanche nuda, avevo una mutandina color carne che il povero Ferri ha poi dovuto cancellare”, afferma. E ancora, aggiunge: “Il reale obiettivo era quello di conoscere Alessandra Ferri, moglie del fotografo: lui bravissimo, ma lei era il mio mito. Così dopo un anno di corte per il calendario, accetto ma a una condizione: Deve essere lui“, Ferri appunto. Ed eccoci all’aneddoto piccante sul fotografo. “Sul set? Impazziva, ogni giorno le tentava tutte: Dai, togli lo slip. No. Dai, un secondo, uno scatto e via. No…”. Missione fallita per Ferri, insomma: gli slip non se li è mai levati.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori