CONDIVIDI
Andrea Iannone e Belen Rodriguez
photo Instagram

Da giorni si parla della presunta crisi d’amore tra Andrea Iannone e Belen Rodriguez e a quanto pare qualcuno avrebbe scoperto la verità. A rivelarla è il settimanale ‘Spy’, nel numero in edicola da venerdì 8 giugno. “Spy ha scoperto il motivo di questa rottura, che dipende non dalla comparsa di un terzo incomodo, ma dalle vicissitudini professionali che sta passando Belen Rodriguez in questo periodo – si legge sulla rivista -. L’argentina non ha preso bene il fatto di essere stata sostituita alla conduzione del programma di Canale 5 ‘Non solo mondiali’, di cui comunque farà parte del cast” (insieme a Ilary Blasi).

Secondo il settimanale di gossip i motivi della rottura sarebbero da ricercare in una “crisi lavorativa” della showgirl argentina. Poi aggiunge: “Belen ha deciso di concentrarsi sul lavoro, prendendosi una pausa di riflessione. Il pilota non ha potuto far altro che accettare la decisione della ex fidanzata. Aspetta che lei cambi idea e soffre in silenzio per la lontananza della donna con la quale vorrebbe formare una famiglia”.

Belen l’altro giorno è apparsa nella boutique Swarovski a Milano per presentare la collezione primavera-estate 2018 e si prepara a mesi impegnativi anche perché dovrà registrare la nuova stagione di «Tu si que vales». Non ha parlato della vita privata ma ha scattato foto e selfie con i fan giunti ore prima per incontrarla. Indossava un mini abito a fiori con scollatura e tacchi a spillo, la Rodriguez ha incantato tutti anche con il suo stile: «Non amo essere eccentrica nei miei look, mi piace vestirmi in modo semplice e da quando ho 15 anni mi vesto sempre con outift da “zingarella” o monocromatico”, ha dichiarato. “Io il mio lavoro lo sconsiglio vivamente perché ci riesce una su dieci milioni e quindi la percentuale della possibile delusione è molto alta. In più è un mondo molto cinico e spietato. Certo, ha molti aspetti positivi, ma non è facile – ha concluso Belen Rodriguez -. Ma se nella vita si ha un sogno e si è lucide, comunque ci si deve provare”.