CONDIVIDI
suv ferrari
Suv Ferrari (rendering dal Web)

Un vero e proprio smacco per i puristi, ma allo stesso tempo un progetto rivoluzionario che potrebbe cambiare la storia della Ferrari. Sergio Marchionne, presidente ed amministratore, ha annunciato che nel 2020 la casa di Maranello sfornerà il primo Suv della sua storia. Dopo 70 anni la Ferrari ha deciso di aprire le porte ad un nuovo modello che sfida la tradizione. L’unico tentativo differente fu nel 1980 con la Pinin, un prototipo di ricerca presentato dalla Pininfarina come concept car di ricerca. Nessuna quattro porte, nessuna macchine per famiglie almeno fino ad oggi. In questo modo la Ferrari risponderà ai Suv della Bentley, quello della Lamborghini e i già annunciati modelli Lotus, Aston Martin e – addirittura – Rolls Royce. La moda del crossover impone di adeguarsi e così si lavora ad un progetto che dovrebbe avere un motore V12 aspirato, una potenza di almeno 800 cavalli e prestazioni di un livello mai visto in questo mondo. Un Suv che dovrà subito essere al vertice della categoria e sfidare quello che sembra il suo diretto rivale: la Lamborghini Urus. Se si fa riferimento a questo modello, la Ferrari Suv dovrà raggiungere vette inesplorate considerando che la Urus scatta da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi (0-200 km/h in 12,8 secondi) e fa i 305 km/h.

Gli ostacoli per la supercar elettrica

 

Ma le novità non finiscono qui. La Ferrari ha intenzione di sfornare anche un modello di auto elettrica. Attualmente la Testa è pronta a presentare la Roadster che supera i 400 orari e scatta da 0 a 100 in 1,9 secondi, mentre in giro ci sono già diversi modelli con potenze equivalenti a oltre 1500 cavalli. L’unico vero ostacolo è rappresentato dal silenzio che un modello del genere dovrebbe avere. Una Ferrari senza il tipico suono del cavallino rampante metterebbe in crisi anche lo status della casa. Una sfida quasi impossibile che però Maranello è pronta ad accogliere per proiettarsi sempre più nel futuro.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori