CONDIVIDI
Fabrizio Corona
photo Twitter @QuartoGrado

Fabrizio Corona sfida Andrea Iannone: “Sarò pilota come lui, mi sto allenando”.

Fabrizio Corona, ospite di Mattino Cinque, è stato intervistato da Federica Panicucci a poche settimane dalla sua uscita dal carcere e dallo stop al “silenzio” con i media al quale era obbligato. L’ex fidanzato di Belen Rodriguez ha parlato dell’esperienza in carcere, della showgirl argentina e del suo fidanzato (ex?) Andrea Iannone.

“Ho avuto vari momenti di disperazione, senza mai piangere. Quando mi hanno arrestato in Portogallo ed avevo una condanna a 13 anni ho detto ‘ricordatevi che non sono morto’. E ora sono fuori”. L’ex re dei paparazzi ha ricordato il momento più triste della sua detenzione, il trasferimento dal carcere di Busto a quello di Opera, dove ha trascorso un mese in isolamento.

Belen e il pallino del pilota

Su Belen Rodriguez commenta: “Ci lega un bene profondo… è un rapporto profondo. Mi spiace di non avere lo stesso tipo di rapporto con la mia ex moglie”. Non sa spiegare il vero motivo della fine della love story… “Perché è finita? Per colpa mia. Avevo 13 anni di galera davanti e poi io nel momento in cui stavo con lei ne combinavo di tutti i colori. Lei è una ragazza seria, non si lascia col suo fidanzato per capriccio”.

Poi ironizza su Andrea Iannone: “Oggettivamente è un po’ cambiato, ora mi somiglia… anche Stefano De Martino ha avuto lo stesso tipo di trasformazione. È Belen che li cambia, perché lei cerca la bellezza: è una cosa che mi diverte da morire”. Poi l’annuncio a sorpresa che ha quasi il sapore di sfida: “Diventerò pilota, guiderò una macchina da rally a Monza per il Ferrari Challenge. Mi sto già allenando, ho sempre avuto il piede pesante. Sarò pilota proprio come Iannone, con la differenza che lui va in moto e io in macchina”.