CONDIVIDI
emiliano sala corpo
È di Emiliano Sala il corpo ripescato nella Manica © Getty Images

Le autorità del Galles ed i ricercatori confermano il tutto: il corpo ripescato nelle profondità del Canale della Manica ha finalmente nome e cognome.

È di Emiliano Sala il corpo recuperato nel Canale della Manica nella giornata di ieri. La notizia è stata confermata dalle autorità gallesi dopo che la squadra di soccorsi privata ingaggiata dalla famiglia del calciatore aveva individuato i rottami del Malibu Piper nei giorni scorsi. Si è quindi proceduto con le operazioni, che però sono andate a rilento per via del maltempo che imperversa da settimane. In un primo momento non era stato possibile affermare se quel cadavere appartenesse ad Emiliano Sala o al 59enne pilota dell’aereo, David Ibbotson. Il 28enne attaccante argentino, appena acquistato passato dal Nantes al Cardiff City nel calciomercato di gennaio, era in volo verso il Galles per cominciare la sua nuova esperienza professionale. Sempre a causa del maltempo però, ed anche delle condizioni per nulla buone del piccolo aereo da turismo scelto per il volo, si è verificato il terribile incidente.

LEGGI ANCHE –> Emiliano Sala, l’immagine di oggi che spezza il cuore – FOTO

Emiliano Sala, quel corpo è il suo: ora i funerali

Già all’indomani di questa tragedia le speranze di ritrovare vivi sia Sala che Ibbotson erano quasi nulle. Tanto che le forze dell’ordine preposte alle ricerche avevano annunciato la sospensione delle operazioni solamente tre giorni dopo l’accaduto. Riprendere il corpo di Sala, che per oltre due settimane è rimasto sul fondo del mare a 67 metri di profondità, è stato estremamente difficile. Sono servite delle ore a causa delle forti mareggiate. Una volta finita questa missione è stato poi compiuto un esame autoptico con annessa procedura di riconoscimento. Ed alla fine è emerso che quei resti umani sono purtroppo proprio del calciatore. In queste ore la salma verrà restituita alla famiglia, che potrà quindi procedere con il funerale per omaggiare il proprio caro.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori