CONDIVIDI

Due boati nei cieli della Lombardia: panico tra gli abitanti

Attimi di paura sui cieli della Lombardia. I cittadini della provincia di Bergamo e Milano hanno udito due forti boati causati da due Eurofighter dell’Aeronautica Militare che hanno infranto il muro del suono per inseguire un aereo di linea francese che ha compiuto una manovra sospetta.

Tanti i messaggi di allarme lanciati dai cittadini su Twitter: “Ho sentito a Biassono due botti molto forti, come di esplosione. Li hanno sentiti anche in centro a Lissone (a 4-5 km da qui), quindi sembra uno spostamento d’aria imponente. Qualcuno sa cosa sta succedendo?”. Un altro cittadino ha scritto: “Che spavento.. Hanno detto rottura del suono a causa di caccia in volo un esplosione. Si è sentito a Bergamo, a Como, a Monza e a Milano”.

Secondo le prime indiscrezioni l’aereo di linea AF671A della Airfrance era in volo verso Parigi e, durante la fase di sorvolo della Valle d’Aosta, ha compiuto una manovra non prevista. Per questo l’Aeronautica Militare ha fatto partire due Eurofighter per intercettare il volo francese. I Jet sarebbero partiti dalla base di Istrana vicino a Treviso e, per raggiungere l’aereo francese, hanno accelerato fino a Mach 1 rompendo il muro del suono a bassa quota. Secondo altre fonti sarebbero decollati dall’aeroporto di Cameri (Novara) e potrebbe trattarsi di una semplice esercitazione di volo.

Il rumore ha fatto tremare i vetri di moltissime abitazioni e ha fatto incrinare le finestre di una scuola di Triuggio. Numerose le persone che hanno abbandonato le abitazioni per la paura e si sono riversate in strada, mentre alcune scuole hanno fatto uscire gli alunni. Intasati i centralini del 118.