CONDIVIDI
incidente
Dopo la madre, muore a causa di un incidente dopo un mese anche la sua bimba di 3 anni

Dopo la madre, muore anche la bambina. Un incidente capitato a luglio sulle strade del Lazio aveva ucciso una donna. Ed ora pure la piccola non ce la fa.

Una tragedia sconvolge una famiglia distrutta da un incidente stradale, a quasi un mese da un primo, tragico avvenimento. Lo scorso 11 luglio Serena Pezzella, una 36enne originaria di Formia, in provincia di Latina, aveva perso la vita in circostanze drammatiche dopo uno schianto nella sua auto sulla Superstrada Cassino-Sora. La donna era morta sul colpo, e con lei viaggiava anche sua figlia Dalia, di soli 3 anni. A distanza di quattro settimane purtroppo anche la bambina è spirata. Non ce l’ha fatta a superare le gravi lesioni subite in quel maledetto incidente. Dalia è spirata nel suo letto di ospedale. Era ricoverata al ‘Gemelli’ di Roma nel reparto di rianimazione. Per un mese ha lottato, provando a restare in vita. Purtroppo però non c’è stato niente da fare, nonostante l’operato incessante dei medici che la tenevano costantemente sott’occhio.

Incidente doppiamente drammatico: è morta anche la bimba

La bambina era giunta in ospedale già in codice rosso. L’incidente di luglio, nel quale sua madre è morta, avvenne a causa dello schianto della loro Lancia Y contro un tir. Il conducente del mezzo pesante è attualmente indagato per omicidio colposo con altre aggravanti. Ed un altro disastro del quale tutti sono giunti a conoscenza a causa della gravità che lo ha contraddistinto è stato l’incidente di Bologna, con una autocisterna che ha urtato un tir quattro giorni fa, provocando una immane esplosione su un tratto dell’Autostrada A14, all’altezza di Borgo Panigale. Ci sono stati 10 milioni di danni stimati ed una sola vittima, il 42enne conducente dell’autocisterna.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori