Noemi
L’ospedale Santobono di Napoli (foto dal web)

Dal bollettino dei medici dell’ospedale Santobono di Napoli arrivano buone notizie in merito alle condizioni della piccola Noemi, ferita in un agguato venerdì 3 maggio.

Arrivano buone notizie dall’ospedale Santobono di Napoli dove si trova ricoverata da giorni la piccola Noemi, la bambina di 4 anni ferita da un colpo di pistola durante l’agguato in piazza Nazionale dello scorso 3 maggio. La piccola si trovava nella piazza del capoluogo campano in compagnia della nonna quando è stata raggiunta per errore da un proiettile alla schiena sparato da un killer il cui obiettivo era un altro: Salvatore Nurcaro. Noemi, secondo quanto affermato dal personale sanitario che ha diramato il bollettino medico di oggi, mercoledì 15 maggio, sarebbe sveglia e cosciente, ma ha ancora bisogno dell’ossigeno.

Leggi anche —> Agguato a Napoli: il video choc della sparatoria – VIDEO

Le condizioni della piccola Noemi: la bimba è sveglia e cosciente

Sembrano migliorare le condizioni della piccola Noemi, la bambina colpita da un colpo di pistola alla schiena lo scorso 3 maggio in un agguato in piazza Nazionale a Napoli. Dopo l’intervento chirurgico per la rimozione del proiettile, le condizioni della bambina di 4 anni stanno migliorando giorno dopo giorno ed i medici dell’ospedale Santobono, dove si trova ricoverata, hanno diramato il bollettino di oggi che fa ben sperare. Noemi, secondo i medici, si è svegliata ed è cosciente e riesce a muovere tutti e quattro gli arti. Inoltre da quanto si legge nel bollettino, la piccola respira autonomamente, ma ha ancora necessità dell’ossigeno ad alti flussi. Nelle prossime ore, secondo quanto riportato dalla redazione di Repubblica, Noemi verrà sottoposta a nuovi esami utili a monitorare il suo quadro clinico che rimane stazionario con i parametri vitali stabili. Nonostante ciò la prognosi rimane riservata ed i medici dirameranno il prossimo bollettino tra 48 ore. Intanto i genitori della piccola hanno rilasciato alcune dichiarazioni ammettendo di non essere in cerca di vendetta, ma di sperare nella pronta e completa guarigione della figlia e di voler giustizia per quanto accaduto quel maledetto pomeriggio del 3 maggio.

Leggi anche —> Ferimento della piccola Noemi, qualcosa non torna: lo strano particolare

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori