CONDIVIDI

Sanzionare gli automobilisti che circolano senza assicurazione, revisione o casco, ma anche contromano o addirittura a fari spenti o rotti, grazie a un sofisticato sistema di controlli incrociati sulle banche dati. A questo serviranno gli “occhi elettronici” che dal prossimo anno – salvo parere contrario del Parlamento – verranno installati sulle strade del Belpaese.

Come molti ricorderanno, il sistema per il controllo dell’RC doveva entrare in funzione lo scorso 15 febbraio, ma l’allargamento degli obiettivi aveva poi richiesto un passaggio parlamentare. La norma dovrebbe infatti essere inserita nella legge di Stabilità per entrare in vigore a inizio 2015.

La Polizia Stradale, in collaborazione coi ministeri dell’Interno e dei Trasporti, è già pronta e il Centro nazionale accertamento delle infrazioni (Cnai) di Settebagni (RM), che oggi gestisce le multe degli autovelox, attende solo la “luce verde” del Parlamento.

Secondo stime aggiornate, i veicoli che circolano senza assicurazione sono circa 4 milioni, ed è rilevante anche il numero delle auto che vengono utilizzate malgrado siano sotto sequestro.

Gli “occhi elettronici” possono senz’altro contribuire a rendere le strade più sicure. Resta da vedere, però, se siano sufficienti…

Redazione

(Getty Images)
(Getty Images)
Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori