CONDIVIDI
(Getty Images)
(Getty Images)

Tra le tante novità previste dal disegno di legge delega per la riforma del Codice della strada approvato ieri sera in commissione Trasporti della Camera, c’è anche l’introduzione di limiti meno stringenti per i neopatentati. Nel primo anno di possesso della licenza di guida, infatti, sarà possibile guidare anche auto “potenti” (cioè oltre la soglia dei 55 kW/tonnellata) con un adulto al proprio fianco (purché abbia la patente da almeno 10 anni). E i limiti previsti dall’attuale normativa dureranno solo sei mesi (anziché dodici) per chi non commette infrazioni da decurtazione punti.

Il testo della riforma passerà ora alle altre commissioni della Camera, prima dell’approdo in Aula, previsto entro il prossimo autunno, e dell’ok definitivo del Senato. A quel punto, l’esecutivo avrà sette mesi di tempo per redigere la delega con il nuovo codice e trasmetterla nuovamente al Parlamento per il nuovo iter autorizzativo, che dovrebbe concludersi nel giro di 120 giorni.

Redazione