CONDIVIDI
(©Getty Images)

Il sistema di omologazione dei veicoli sta per cambiare in base ad un accordo tra Parlamento e Consiglio Ue, al fine di aumentare il livello di qualità e indipendenza dell’approvazione delle emissioni inquinanti dei veicoli di nuova omologazione, dei controlli delle auto già in circolazione e per rafforzare il sistema europeo con una supervisione Ue.

Dopo lo scandalo dieselgate le autorità nazionali sono responsabili del controllo di conformità dei costruttori auto e delle eventuali misure correttive, come richiami e ammende. Come riporta Reuters, Italia e Germania erano inizialmente contrarie, ma l’Unione Europa ha spinto affinché le procedure di controllo che precedono la commercializzazione di nuovi veicoli siano supervisionate da Bruxelles e non più dai singoli Paesi produttori.

Secondo l’accordo la Commissione potrà effettuare controlli sulle auto, far scattare richiami dei veicoli su scala Ue e infliggere multe fino a 30 mila euro per veicolo in caso di violazione della legislazione.

Per quanto riguarda i veicoli già circolanti gli Stati dovranno procedere a controlli regolari per campione. Tutti gli Stati possono prendere misure immediate di salvaguardia contro veicoli non conformi nel loro territorio senza aspettare che l’autorità che ha dato il via libera al veicolo agisca, come avviene attualmente.

In base al nuovo regolamento sono vietati i dispositivi di disattivazione dei sistemi di controllo delle emissioni e in futuro i produttori dovranno permettere l’accesso ai protocolli del software del veicolo. Inoltre i produttori auto dovranno divulgare le loro strategie di riduzione delle emissioni come avviene negli Stati Uniti. L’accordo politico dovrà ora essere sottoposto all’approvazione formale di Consiglio e Parlamento. Il regolamento sarà applicabile direttamente in tutti gli Stati e sarà obbligatorio il 1 settembre 2020.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori