CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)

I gadget di Valentino Rossi vanno spesso a ruba, siano essi firmati dal Dottore oppure no. Spesso magliette e capellini del 46 vengono utilizzati anche a scopo benefico. Proprio in giornata vi abbiamo raccontato della bella iniziativa legata al Villaggio Sos di Vicenza dove presto arriverà il ricavato della vendita su eBay di alcuni cimeli del campione di Tavullia.

Non sempre però ai gadget di Valentino Rossi ci sono legate delle belle iniziative ed è il caso di quanto accaduto a Bolzaneto, un quartiere di Genova. Come riportato da “Ansa.it”, infatti, la Guardia di Finanza avrebbe sgominato una banda di falsari che produceva capi d’abbigliamento contraffatti.

Un’altra attività di copertura

La banda aveva messo in piedi una vera e propria fabbrica, che produceva gadget di Valentino Rossi e della Ferrari, che poi venivano messi in vendita su eBay con l’account nominato shopfromzena2016. In tutto gli inquirenti hanno sequestrato ben 14mila pezzi di merce falsa.

L’utente sul famoso sito di e-commerce era ben recensito con più di 4mila feedback quasi tutti positivi. Oltre alla merce, sequestrati anche i macchinari utilizzati per produrre questi capi. La Guardia di Finanza ha anche identificato 278 clienti che dovranno a questo punto pagare multe da 100 a 7mila euro.

Il tutto era gestito da un imprenditore genovese di 40 anni che aveva allestito un’attività di facciata completamente in nero. Ora l’uomo è indagato per contraffazione e rischia da 2 a 6 anni di carcere e una multa da 5mila a 50mila euro. Infine è stato anche denunciato per evasione per gli anni che vanno dal 2013 al 2015.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori