CONDIVIDI
(foto dal Web)
(foto dal Web)

Con l’arrivo del gran caldo estivo si ripresenta il problema della corretta “gestione” dei bimbi in auto. Vale la pena di ricordare, dunque, quali sono le accortezze da adottare per evitare le spiacevoli conseguenze che possono derivare anche da una piccola distrazione…

RISCHI

La temperatura di un’auto esposta al sole può aumentare in soli 10 minuti di 6-7 °C. E lasciare uno spiraglio aperto sul finestrino non serve a molto. Quando la temperatura esterna supera i 15 °C, l’abitacolo raggiunge facilmente i 40 °C. E la temperatura corporea di un bambino può aumentare anche 5 volte più velocemente rispetto a quella di un adulto. Con una temperatura esterna di appena 14 °C diventa concreto il rischio di un colpo di calore! E se la temperatura corporea superiore ai 40°C, il bimbo muore.

PREVENZIONE

• Mai lasciare il bambino da solo in auto;
• Mai farlo giocare all’interno di una vettura non sorvegliata. Fategli capire che l’auto non è un posto dove si gioca;
• Mai lasciarlo in un’auto parcheggiata, anche se i finestrini sono parzialmente aperti;
• Tenete un grosso pupazzo sul sedile del passeggero quando: vi servirà a ricordare che c’è un bambino a bordo;
• Se dovete accompagnarlo all’asilo, ma di norma è la vostra moglie o il vostro marito a farlo, fatevi chiamare da lei o da lui per assicurarvi di non averlo dimenticato in auto;
• Ricordare sempre di dare un’occhiata all’abitacolo, davanti e dietro, prima di chiudere lo sportello e allontanarvi: SEMPRE!

Redazione

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori