CONDIVIDI
Attentato Londra
Attentato Londra ©Getty Images

Un’altra giornata di panico quella che si è vissuta in Europa, in particolare a Londra, sabato scorso. Gli attentati portati al cuore della capitale inglese hanno scosso tutto il mondo, visto anche il terribile bilancio di sette morti e più di quaranta feriti dopo le azioni terroristiche. Questa volta, per quanto riguarda l’accaduto al London Bridge, la strategia dei malintenzionati è stata quella di prendere d’assalto i malcapitati puntandoli direttamente con il proprio furgone, andando ad investire direttamente la folla, per poi scendere e prendere a coltellate i passanti. Assalitori che sono poi stati uccisi dalla polizia, stando a quanto riportato dalla autorità competenti, appena otto minuti dopo l’accaduto.

Attentato Londra, il furgone noleggiato

Una mossa quella degli attentatori che è difficile da prevedere e fermare da parte delle forze dell’ordine considerato il fatto che il furgone fino a pochi secondi prima era sulle strade della città inglese senza destare alcun sospetto. Stando a quanto si legge su TGcom24, i malintenzionati avevano noleggiato il veicolo poche ore prima e lo avevano ottenuto anche con uno sconto per via di una promozione di quei giorni. Rispetto alle canoniche 30 sterline, la B&Q metteva a disposizione con lo sconto il furgone ad un prezzo di 20 sterline per due ore. Il Van della Hertz era stato quindi semplicemente noleggiato alcune ore prima di quanto accaduto, capace di seminare il panico nella capitale inglese e di scatenare nuova ansia e sdegno in tutto il mondo per il vile gesto mirato a colpire nuovamente persone innocenti.

Furgone attentato Londra
Furgone attentato Londra