CONDIVIDI
Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

In un centro nella provincia di Bergamo, Curno, si è consumato un femminicidio. Un 35enne tunisino ha ucciso l’ex moglie con una coltellata e ferito gravemente la sorella della vittima.

L’ennesimo femminicidio si è consumato nella serata di ieri a Curno, un comune nella provincia di Bergamo. La vittima è Marisa Sartori, 25 anni, uccisa dall’ex marito con una coltellata nel garage di una palazzina sita in via IV Novembre nel centro bergamasco. Nella colluttazione è rimasta ferita anche la sorella della vittima che aveva provato a salvare la Sartori. L’assassino, un tunisino 35enne è stato già fermato e tratto in arresto dai Carabinieri che stanno indagando sull’accaduto per chiarire l’esatta dinamica.

Femminicidio a Curno: i due si erano sposati nel 2012

Intorno alle 20 della scorsa notte, nel garage di una palazzina di Curno, centro di circa 8 mila abitanti nella provincia di Bergamo, un uomo ha ucciso l’ex moglie, con cui si era sposato nel 2012, con una coltellata. L’uomo, Ezzedine Arjoun un 35enne tunisino, ha atteso la donna nel garage del palazzo nel centro del comune bergamasco in via IV Novembre ed una volta arrivata sul luogo, l’ha aggredita con un fendente, uccidendola con un colpo al cuore. La vittima, Marisa Sartori una parrucchiera di 25 anni, era in compagnia della sorella e si stavano recando dai genitori per una cena in famiglia. Nella furibonda lite culminata con l’assassinio della Sartori, anche la sorella che aveva provato a difendere la ragazza è rimasta ferita. Dopo la colluttazione sul posto, dove l’assassino è rimasto, sono arrivati sanitari e i Carabinieri di Curno. I soccorsi hanno provato a rianimare le due donne, ma per Marisa non c’è stato nulla da fare. La sorella è stata trasportata in condizioni gravi all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico ed ora si trova ricoverata in prognosi riservata. Arjoun è stato tratto in arresto dai militari dell’Arma e condotto in caserma per essere interrogato e per la convalida del fermo disposta dal pubblico ministero Fabrizio Gaverini. L’uomo adesso è accusato di omicidio e tentato omicidio e gli inquirenti stanno indagando per risalire alla dinamica del delitto.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori