CONDIVIDI
photo Twitter

Asfalto Ecopave, la prima strada al mondo testata a Roma

Sulla SP Ardeatina, tra il km 15+800 e il 16+800 in direzione Sud, si sta sperimentando un nuovo tipo di asfalto che potrebbe essere il futuro delle pavimentazioni stradali. Si chiama ‘Ecopave’ ed è l’innovativo materiale consistente in un supermodificante al grafene che promette un incremento del 250% della vita dell’asfalto. Verrà esteso su un tratto lungo un chilometro in forma sperimentale e sarà la prima strada al mondo realizzata con questo materiale.

L’azienda lombarda Iterchimica è specializzata sugli additivi che migliorano le prestazioni delle pavimentazioni messe alla prova dal traffico e dal clima. L’asfalto potrebbe essere “riciclabile all’infinito” con un notevole impatto ambientale e sulle casse delle amministrazioni locali. Non ci sono soltanto gli esperti di Iterchimica dietro a questo nuovo asfalto, ma anche ricercatori dell’Università Bicocca e del Politecnico di Milano, ma collaborano anche l’Università La Sapienza e la Città Metropolitana di Roma.

Il test sulla Ardeatina durerà cinque anni, il tempo necessario a tutte le valutazioni su Ecopave. Ad essere ricostituiti sono solo gli ultimi due strati in asfalto superficiali (binder e tappeto di usura) dei tre che compongono la strada (base, binder e usura), riutilizzando il 40% di asfalto fresato riciclato per il binder

La messa in opera di questo materiale, ha commentato De Vito a Romadailynews, “prevede una resistenza alla fatica incrementata del 250 per cento e la possibilita’ di recuperare il 30-40 per cento dei materiali. È stato stese con diverse intensità in alcuni tratti, nei prossimi mesi questo punto dell’Ardeatina sara’ quindi un laboratorio in cui testeremo la maggiore efficacia”. Si puo’ pensare di utilizzare l’Ecopave anche come soluzione per le buche nel Centro di Roma? “No, si utilizza quando si realizza la strada per aumentarne la durata da 6-7 a 18-20 anni, e’ un prodotto che si utilizza in maniera strutturale”.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News