CONDIVIDI

Alba Parietti parla di Matteo Salvini. E lo fai lei che per  una vita ha avuto il suo cuore a sinistra.

La nota attrice, la quale ha parlato in un’intervista a Rai Radio 2, nel programma I lunatici. Quando le hanno chiesto un parere sul governo, la Parietti ha risposto: “È troppo presto per dare un giudizio. Io nasco, resto e morirò di sinistra. Non cambierò mai le mie posizioni riguardo a ciò che per me deve essere la sinistra, cioè l’accoglienza e il fare gli interessi degli ultimi. Tanti del mio orientamento fanno molta fatica a capire che gli ultimi sono anche, in Italia, quelli che hanno votato Salvini“. E ancora, la Parietti ha aggiunto: “Bisogna iniziare a fare i conti con questo malcontento. La rivoluzione, paradossalmente, l’ha fatta più Salvini che la sinistra. Per questo le persone che in questo momento non hanno nulla hanno individuato in lui una sorta di rivoluzionario. Certo non io, però io devo anche considerare la situazione altrui, che non è la mia. Questo pensiero noi radical chic non lo facciamo mai. Ha ragione Pif, è difficile essere di sinistra, per come la sinistra viene intesa oggi, se non vivi abbastanza comodo”.