CONDIVIDI
Toto Wolff (Getty Images)

Dietro ai tanti successi Mercedes c’è sicuramente la mano ferma di Toto Wolff. Il team principal del team tedesco, infatti, in questi anni ha dimostrato di saper gestire alla perfezione situazioni davvero intricate. Ha tenuto a bada i bollenti spiriti del duo HamiltonRosberg, ma soprattutto ha saputo rigenerare mentalmente il britannico forse nel periodo più buio della sua carriera.

Anche in questa stagione, coadiuvato dall’ottimo Niki Lauda, ha saputo tenere la squadra compatta, anche quando sembrava che la Ferrari stesse per prendere il largo. Alla fine ha avuto ragione lui ed è arrivato prima il titolo costruttori e poi quello piloti con Hamilton.

Campionato 2018 combattuto

Come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, Toto Wolff ha così commentato la stagione: “La Pirelli ha tenuto in considerazione di più l’opinione di Ferrari e Vettel, che quella del nostro tester Wehrlein. Abbiamo fatto un errore e nel 2018 useremo i piloti titolari. Marchionne e Arrivabene prenderanno sempre le migliori decisioni per Ferrari. Il nostro approccio è simile, dentro la pista siamo avversari, ma fuori siamo alleati”.

Naturalmente il team principal Mercedes ha parlato anche del futuro: “Devono smetterla di provocare Marchionne, scherzano col fuoco. Siamo contenti di Hamilton e lui di noi, non c’è ragione per non proseguire insieme. Il prossimo mondiale sarà più combattuto del 2017. Se devo fare delle previsioni metterei Ferrari davanti a Red Bull e McLaren, ma mi aspetto anche una grande Renault“.

Insomma a sentire Toto Wolff sarà un 2018 molto avvincente tra campionato e il futuro della Formula 1 che si deciderà nei prossimi mesi.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori