CONDIVIDI
Toto Wolff (©Getty Images)

Per il boss della Mercedes Toto Wolff il segreto per vincere, o ancora di più, per dominare, è vivere in un clima da guerriglia, un po’ sullo stile 2016. Al limite del paradosso il manager austriaco ha quasi criticato il rapporto senza strappi e in apparenza da pizza e amore tra Hamilton e Bottas, poiché secondo lui poco utile per fare alzare l’asticella interna al team.

“Non penso che si dovrebbero evitare le situazioni stressanti”, ha dichiarato a Motorsport.com. “Bisogna invece riconoscere che se due compagni di squadra sono in lotta per i singoli centri e per il mondiale è inevitabile che ci sia rivalità. In fin dei conti non siamo qui a creare una famiglia. Ambiamo ad essere la scuderia più efficace del gruppo e per esserlo è importante avere tensione e disagi quanto un atteggiamento calmo e positivo. Insomma, come per qualunque cosa nella vita, il giusto mix porta al successo”.

Bravo Valtteri!

Il boss generale delle Frecce d’Argento ha quindi elogiato il finlandese Bottas, subentrato senza preavviso al campione del mondo, ma in grado comunque di calarsi nella parte del driver da prima posizioni, malgrado gli inciampi avuti nell’ultima fetta del campionato appena archiviato.

“Il migliori sono coloro che sanno riprendersi dalle difficoltà e forse fra qualche anno guardando indietro, Bottas si renderà conto di quanto questi momenti siano stati importanti nella sua carriera. Da parte nostra, possiamo soltanto continuare ad essere trasparenti e corretti con entrambi, supportarli fintanto che è possibile, però nell’abitacolo ci sono loro e alla fine è stato lui a tirarsi fuori dalla crisi. E’ assolutamente un finnico di ferro. Personalmente non l’ho mai visto patire e anche se a volte lo diceva, la forza del suo carattere ha ricacciato le preoccupazioni indietro”.

“In ogni gara ha mostrato prestazioni di maggior rilievo. In Brasile, ad esempio, è andato bene in qualifica, mentre un po’ meno in gara, Diversamente ad Abu Dhabi è stato eccezionale in tutto il weekend”, ha proseguito nella sua argomentazione Wolff. “Ha saputo tenere il controllo e con Lewis ha dato vita ad un duello serrato ma pulito. Ciò che conta è che adesso mantenga questa spinta anche in inverno”.

Chiara Rainis