CONDIVIDI
Lewis Hamilton (Getty Images)

Alle parole di Mark Webber i tifosi di Schumacher potrebbero sobbalzare sul divano. Sta di fatto che l’australiano lo ha detto lo stesso e anche convinto. Sebbene il Kaiser di Kerpen detenga ancora il record assoluto di mondiali vinti (ndr. 7), secondo l’australiano al via di 125 GP di F1, Hamilton avrebbe già sorpassato il tedesco in termini di bravura.

“A mio avviso Lewis è il più forte pilota del Circus in assoluto dopo Senna, di conseguenza ha tranquillamente superato Michael, il cui palmarès è stato influenzato dai numerosi vantaggi forniti dalla Ferrari in modo che potesse ottenere tutti quei successi”, l’affondo dell’attuale commentatore di Channel Four. “Se Ham resterà in Mercedes fino al 2020, avendo le armi necessarie per farcela, potrà continuare a trionfare fino a raggiungerlo. In carriera mi sono confrontato con diversi colleghi in pista e posso assicurarvi che l’inglese è in grado di mettere in scena presentazioni di un livello pari a quelle del solo Ayrton”, ha evidenziato il tasmaniano.

I pro e i contro

Al di là delle considerazioni personali a sostenere la tesi di Webber oggi ci sono anche i numeri. Seppure ci sia da sottolineare che le stagioni di oggi sono molto più lunghe di quelle del passato, in dieci anni di attività Hamilton ha firmato quattro sigilli iridati, il primo con la McLaren, al suo secondo campionato di F1 nel 2008 e gli altri, con la scuderia di Stoccarda a partire dal 2014. Una frequenza impressionante, sebbene pure qui vada considerato il valore del plateau in campo. Dall’ingresso della motorizzazione ibrida, le Frecce d’Argento hanno dimostrato di possedere un plus importante rispetto alla concorrenza, a causa della lungimiranza che ha portato la Casa germanica a cominciare a lavorare con largo anticipo sulle power unit. Un benefit di cui sta ancora usufruendo, ma che difficilmente, e le performance di Bottas del 2017 ne sono una prova, senza un driver di grandi capacità come Lewis, le avrebbe permesso di dominare così tanto.

Chiara Rainis