CONDIVIDI
Sebastian Vettel (©Getty Images)

La conferenza stampa che ha visto protagonisti Sebastian Vettel, Lewis Hamiton e Daniel Ricciardo ha presentato i toni da ultimo giorno di scuola. Nessuno dei tre in particolare vena di fare analisi di quello che sarà il weekend di Abu Dhabi, si sono lasciati andare in battute e qualche considerazione sulla stagione ormai in chiusura.

“Abbiamo fatto grossi passi avanti sia per quanto concerne il motore, sia a livello di telaio”, le parole del ferrarista. “Nella battaglia con la Mercedes siamo stati vicini per quasi l’intero campionato, poi però quando contava starci ci siamo un po’ persi. Perlomeno le ultime gare ci hanno premiato dopo qualche difficoltà”.

Parlando invece dei momenti più rilevanti vissuti finora e dei sorpassi effettuati, il tedesco ha detto sorridendo: “Baku è stato particolare, ma ne abbiamo già parlato molto. Per quanto concerne le manovre, mi ricordo bene quello su Daniel in Spagna”.

Facendo invece un bilancio sulla F1 rinnovata nella forma esteriore e in parte in sostanza e sullo spettacolo regalato dalla gare Seb ha commentato: “Le macchine di oggi sono sicuramente più potenti e divertenti da guidare. A proposito dello show ci sono state corse noiose ed altre meno come è normae che sia. Ovvio che si vorrebbero più ruota a ruota, ma non sempre è possible”.

Il quinto sigillo e quel che  sarà

Quindi sulla possibilità di raggiungere i cinque titoli di Fangio ha considerato dribblando il paragone: “E’ dura ottenere quanto Juan Manuel o Stirling Moss considerato il breve lasso di tempo che hanno avuto a disposizione. Era un’epoca senz’altro diversa”.

Infine sul prossimo futuro della Ferrari Vettel ci è andato con i piedi di piombo preferendo non sbilanciarsi in scenari da leader indiscusso: “Il 2018 non sarà semplice visto che l’ultimo step è quello più difficile da compiere. Alcune cose che non hanno funzionato quest’anno le risolveremo velocemente, per altre ci vorrà di più”, ha concluso facendo immaginare un nuovo campionato in mano alla Mercedes.

Chiara Rainis