CONDIVIDI
Max Verstappen e Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | Verstappen difende Vettel, deve farsi perdonare qualcosa?

L’errore di Sebastian Vettel a 15 giri dal termine del GP di Germania sta facendo molto discutere il paddock e i tifosi della Rossa. Quel dritto alla Sachskurve, zona Motodrom, non appena iniziata a scendere un po’ di pioggia, a molti è parso come uno svarione da dilettante, sicuramente inopportuno in una fase tanto delicata della stagione, ad un solo un round alla pausa estiva, che tra l’altro gli è costato la vetta della generale che ora lo vede secondo a – 17 da Hamilton.

Un momento buio

Sul ko di Seb si è espresso anche Nico Rosberg, campione del mondo 2016 e oggi commentatore per Sky Sports UK.

Credo che si ricorderà questo incidente come uno dei peggiori della sua carriera“, ha affermato il tedesco cresciuto a Montecarlo con tono decisamente più pesante rispetto a quello giustificativo del driver Red Bull. “Davanti al pubblico di casa aveva la possibilità di fare incetta di punti pesanti su Lewis ed invece ha buttato via tutto così“.

“E’ vero, era dura gestirsi con quel fondo, ma aveva un bel gap da chi lo seguiva. Avrebbe potuto rallentare. Prendersela con più calma ed invece è finito a muro in un tratto che non consente sbagli e dove è necessario avere ancora maggiori riserve. E’ andato oltre i limiti”, ha concluso severo il 33enne consapevole che se si vuole vincere un titolo non ci si può permettere defaillance.

Chiara Rainis