CONDIVIDI
Valtteri Bottas  (©Getty Images)

Sebbene dall’esterno abbia l’aria di essere una barzelletta, lui, Valtteri Bottas, almeno in apparenza, ci crede davvero. Il finlandese, terzo al termine del mondiale 2017 e capace di vincere nei GP di Russia, Austria ed Abu Dhabi, ha deciso di lanciare il guanto di sfida al compagno di squadra Hamilton, dimentico forse dello status di cocco Mercedes dell’inglese.

“Di certo è uno dei più forti piloti di F1. E’ un quattro volte iridato e in ogni gara viaggia tra i primi”, ha dichiarato a ESPN. “Tuttavia lo scorso anno ho già dimostrato in più occasioni di avere le carte in regola per batterlo. Starà poi a me mettere in atto buone prestazioni lungo l’arco di tutta la stagione ed evitare di vivere ancora quei weekend da un paio di decimi di svantaggio. In pratica dovrò cercare di lavorare bene con qualsiasi condizione e in tutti i circuiti”.

Avviso per Vettel

Dopo aver messo le cose in chiaro con Ham, il driver di Nastola ha ribadito di non volersi più trovare nella situazione di essere dietro alla Ferrari. “Tutti conoscono le mie ambizioni”, ha rilanciato. “Voglio la coppa finale e sono pronto a prendermi i rischi del caso”. Al di sotto di una figura mite, tanta determinazione che però ci ha tenuto a sottolineare non lo condurrà ad esercitare quei giochetti psicologici che hanno agevolato Nico Rosberg nella sua scalata.

“Non è nella mia persona interessarmi degli altri. Preferisco focalizzarmi sul mio compito e cercare di tirare fuori il massimo da me stesso e dal mio team. Non penso quindi che cambierò approccio. Sono convinto che se saprò portare a casa risultati dal primo round, riuscirò a dare più fastidio a Lewis in pista e comunque non verrà alterato il nostro modo di collaborare. Anche se ci sarà armonia lui continuerà a puntare in alto”.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori