CONDIVIDI
Valtteri Bottas (©Getty Images)

Secondo il suo sponsor personale, ora ovviamente presente sulle fiancate Mercedes, Wihuri, Valtteri Bottas riuscirà a mantenere il sedile a Stoccarda anche nel 2019, sebbene un passaggio alla Ferrari non sia da escludere.

Nei mesi scorsi in più di qualche occasione i due dirigenti della scuderia Toto Wolff e Niki Lauda avevano sollecitato il finnico a rimboccarsi le maniche sottolineando come per il #77 non fossero più concessi svarioni o momenti di nero dati dalla scarsa confidenza con la vettura o la poca conoscenza del gruppo di lavoro come nel 2017. In realtà il suo inizio non è stato dei migliori. Autore di un botto abbastanza clamoroso durante le qualifiche di Melbourne, quando proprio nella fase di caccia alla pole ha distrutto il posteriore della sua W09, il driver di Nastola non è stato in grado di riprendersi neppure in gara. Totalmente anonimo, ha tagliato il traguardo in 8° piazza a 34″ dal vincitore Vettel, senza praticamente essere notato. Una defaillance, così al pronti via, che potrebbe costargli il rinnovo a meno di un’evidente ripresa con prestazioni se non superiori, almeno pari a quelle del compagno di squadra Lewis Hamilton.

“E’ probabile che resti con le Frecce d’Argento, ma in F1 non si può mai dire”, ha confidato ai media finlandesi Aarnio-Wirhuri, patrocinatore e amico del 28enne sin dall’epoca Williams, nonché uno degli uomini più ricchi del Paese di Vainamoinen. “Penso che la carriera di Kimi Raikkonen sia ormai arrivata agli sgoccioli. Lo scorso anno abbiamo già potuto assistere ad un calo in termini di continuità ed è altrettanto probabile che pure la voglia, l’interesse stiano scemando. A mio avviso quindi l’opzione Maranello è fattibile. In fin dei conti tutti i piloti sognano ad un certo punto di approdare al Cavallino”.

Come detto, molto dipenderà da quanto riuscirà ad ottenere nel prosieguo della stagione, di certo in Mercedes hanno cominciato a circolare i nomi di Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori