CONDIVIDI
Valtteri Bottas (©Getty Images)

Terzo della classifica generale piloti lo scorso anno e reduce da un buon inverno barcellonese, Valtteri Bottas si presenta ai nastri di partenza della stagione 2018 di F1 al via da Melbourne fra due weekend, più determinato che mai a fare il grande salto. Vincitore di tre GP ( ndr. Russia, Austria, Abu Dhabi) al debutto con i colori Mercedes, si è detto pronto a lanicare il guanto di sfida a Lewis Hamilton, campione del mondo in carcia e cocco di casa, soprattutto di boss Toto Wolff, marpione di natura e dunque attratto da chiunque sappia fare marketing oltre a spingere forte in macchina.

Credo di avere tutti gli strumenti a disposizione per farcela e non vedo il motivo perché non debba vincere”, ha dichiarato ad F1i.com. “Questo sarà il mio quinto campionato nel Circus e il secondo nel team. Ho già conquistato un paio di gare nel 2017, dunque so di avere le carte in regola. Ham è senz’altro un grande driver, per cui in alcuni momenti ho dovuto accettare che fosse più veloce di me e imparare. Sicuramente quando le cose non sono andate come previsto mi sono scoraggiato, però anche quello fa parte del processo di apprendimento”.

La promessa

“Dall’Australia cercherò di adottare una mentalità positiva. Conosco la squadra e sono consapevole di poter fare bene, quindi vedremo come andrà round per round. Di certo starà a me adesso mostrarmi competitivo”, ha rilanciato conscio di essere in bilico per quanto concerne la conferma per il 2019. “Per assicurarmi una collaborazione a lungo termine con Stoccarda dovrò portare a casa risultati e dare del filo torcere al mio compagno“.

Tuttavia come affermato in più occasioni, dal 28enne di Nastola non ci saranno da aspettarsi giochetti spezza nervi come quelli operati da Rosberg per arrivare al titolo 2016. “Non ingaggerò una battaglia mentale all’interno dell’equipe. Proverò soltanto a focalizzarmi sulla mia performance in pista e ad essere il più rapido nelle libere, nelle qualifiche e in corsa. La mia energia andrà tutta lì. Ovviamente Nico ha lavorato sodo e anche se ci ha impiegato tre anni è riuscito a mettersi alle spalle Lewis. Ecco perché sono convinto che sia possibile”, ha infine considerato.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori