venerdì, settembre 21, 2018
Home Motorsport Formula 1 UFFICIALE: Red Bull – Renault, è arrivata la rottura

UFFICIALE: Red Bull – Renault, è arrivata la rottura

CONDIVIDI
Aston Martin Red Bull Honda Logo (©Red Bull Official)
F1| UFFICIALE: Red Bull – Renault, è arrivata la rottura
La decisione è stata presa lunedì sera ed è stata ufficializzata questo martedì mattina. Nel 2019 e nel 2020 la Red Bull sarà spinta da power unit Honda.

“Questo accordo pluriennale segna l’inizio di una nuova fase per il nostro team avendo l’obiettivo di lottare non solo per la vittoria delle singole gare, ma del mondiale”, ha dichiarato il boss Christian Horner mettendo il punto fine ad un rapporto complesso e a fasi alterne con Renault cominciato nel 2007 e condito da minacce d’abbandono della F1 da parte della scuderia energetica e continui rimbrotti pubblici di scarsa affidabilità e performance del propulsore.

“L’unico criterio che ci ha spinto a questa scelta è la certezza che ci consentirà di competere ad alto livello. Dopo attente considerazioni e valutazioni siamo convinti che si tratti della direzione giusta”, ha aggiunto il dirigente britannico. “L’impegno di Honda ci sta sorprendendo, in particolare i rapidi passi avanti fatti con la nostra sorella Toro Rosso, inoltre condividiamo gli stessi target”.

“Ringraziamo comunque Viry-Chatillon per una collaborazione durata 12 anni, in cui abbiamo vissuto momenti incredibili. Pur essendo emerse a volte delle differenze, dal canto loro hanno costantemente lavorato al massimo per fornirci un motore valido”, ha sottolineato l’ex pilota.

“Trovandoci bene con Toro Rosso, abbiamo optato per allargare la partnership con il gruppo Red Bull. In questo modo potremo avere accesso al doppio dei dati rispetto a prima e ciò ci permetterà di rendere più fattibile il sogno di successo in entrambi i campionati. Le discussioni di sono concluse velocemente e si è presto arrivati ad un punto equo per entrambe le parti”, il commento del Presidente Honda Motor Takahiro Hachigo.

Chissà come avrà preso questa scelta la McLaren, che dopo aver lanciato diverse accuse a Sakura, ha preferito, senza grossi esiti, passare alla PU Renault…

Chiara Rainis