CONDIVIDI
Eric Geboers (©MxBars Instagram)

Motocross | Morto per salvare il suo cane Eric Geboers

Per merito dei traguardi raggiunti nella sua gloriosa carriera si era guadagnato la bellezza di due soprannomi. Per molti era infatti “The Kid”, per altri, invece, “Mister 875”. Eric Geboers, star del Motocross anni ’80, se n’è andato la scorsa domenica ad appena 56 anni per un atto di altruismo. Sì, perché il belga si era tuffato, senza venire a galla, dall’imbarcazione da diporto da lui posseduta nella tenuta di Miramar, poco lontano dal centro abitato di Mol, per soccorrere il suo amatissimo cane, scivolato nel laghetto.

L’incidente è stato segnalato al nucleo di salvataggio intorno alle 22:00, ma il momento dell’effettiva scomparsa è tutt’ora sconosciuto. “I presenti hanno subito cercato di aiutarlo”, ha spiegato commosso il sindaco della cittadina Paul Rotthier, piuttosto scettico sulle possibilità di ritrovamento del corpo dello sportivo. “E qualcuno si è buttato rischiando la vita. In quel punto le acque possono essere molto fredde e la corrente infida. Purtroppo chi era con lui non ha potuto fare altro che guardarlo affogare“.

Non appena fatto giorno, polizia e vigili del fuoco hanno ricevuto sostegno dall’Unità persone scomparse e dalla polizia fluviale, i quali hanno fornito sonar specializzati e un elicottero.

Chi era

 

Eric Geboers viene da una famiglia di crossisti. Il fratello Sylvain è stato un mattatore della disciplina negli anni ’70 ed ha poi gestito per anni il Team Suzuki nel Mondiale MX.

Nato a Neerpelt il 5 agosto del 1962, è stato il primo centauro della storia a vincere un mondiale in tutte e tre le classi su terra di allora, ossia 125, 250, 500, acquisendo il primo nomignolo sopracitato in quanto somma delle cilindrate. I primi due titoli, ottenuti nel 1982 e nel 1983, sono targati  Suzuki 125. Nel 1984, il passaggio alla Honda per fare il salto nella categoria big. Pur essendo riuscito a strappare due terzi posti finali, nel 1987 decide di fare un passo indietro e di correre nella 250, poi dominata.Il 1988, è l’anno del ritorno alla 500 e della conquista del suo quarto titolo, a cui ne farà seguito un altro nel 1990.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori