CONDIVIDI
Valtteri Bottas (©Getty Images)

La stagione 2018 non è neppure cominciata eppure il boss Mercedes Toto Wolff si è già sentito di mettere le cose in chiaro con Valtteri Bottas in vista del 2019 e di un possibile rinnovo contrattuale.

“Se farà progressi e riuscirà a tenere il passo di Hamilton, allora potrà inserirsi tra i migliori piloti del lotto. Se invece non sarà in grado di centrare l’obiettivo, per lui non ci saranno scuse“, il monito lanciato al finnico a margine della prima quattro giorni di test invernali al Montmelo.

“Nelle ultime gare dello scorso campionato mi ha impressionato, quindi mi aspetto di vederlo al top”, ha stemperato Lewis dando credito e merito al compagno di box che ha sua volta ammesso di sentirsi più a suo agio ora che conosce alla perfezione i segreti di Stoccarda.

Ham ambizioso

E proprio il quattro volte iridato, parlando delle previsioni per il mondiale che sta per partire si è augurato di vivere una battaglia serrata. “Più saremo vicini, più sarà dolce il sapore della vittoria”, ha affermato il driver di Stevenage. “Con macchine dalle prestazioni simili sarà infatti più facile far emergere il talento del pilota. Personalmente però agli altri non penso. Mi sento al meglio, mi sono preparato moltissimo e credo non ci saranno problemi”.

Per far meglio comprendere il concetto ai suoi interlocutori, Hamilton ha tirato in ballo il tennis, altro sport a lui caro. “Sono sicuro che se chiedessimo a Roger Federer un parere prima di un match importante, lui risponderebbe di sentirsi intoccabile alla luce del lavoro svolto e delle sensazioni. E’ giusto essere convinti delle proprie possibilità”, il ragionamento dell’inglese. “L’approccio deve essere quello. Non ci si può allenare e poi sperare che il collega abbia qualche intoppo per poter capitalizzare il risultato. Io desidero battere un avversario che si competitivo al massimo”.

Chiara Rainis