CONDIVIDI
Sebastien Ogier, Ford Fiesta WRC Plus (©Getty Images)

Come la F1 e il WEC, anche il rally dovrà diventare ibrido. Questa l’ultima infausta idea di Monsieur Jean Todt, fanatico della tecnologia verde, o se preferite, con le mani in pasta, tanto da volerlo piazzare ovunque. “Il mondo sta cambiando, così come l’industria automobilistica e le corse. Servono tecnologie più adeguate per l’ambiente e la sicurezza“, ha dichiarato il Presidente della FIA a Ginevra in occasione del meeting svoltosi questo giovedì alla presenza dei promoter del WRC.

“Ad oggi tuttavia non esistono costruttori che possano fornire vetture capaci di coprire 200 chilometri di gara su percorsi come quelli del mondiale, alla velocità a cui vanno le vetture odierne e garantire ricariche veloci delle batterie”, è stato costretto ad ammette il francese. “Di conseguenza è completamente da escludere la possibilità di vedere auto WRC totalmente elettriche nel breve periodo. E’ chiaro, però che si dovranno presto introdurre tecnologie più adeguate dal punto di vista ambientale. Le competizioni, infatti, non sono solo show, devono essere anche laboratori. In questo modo renderebbero più giustificabili gli investimenti che fanno le Case”.

Insomma, è inutile dire, che ormai la strada è tracciata. Forse prima del previsto, saremo costretti a dire addio alle potenti WRC Plus (380 cavalli), diventate realtà soltanto nel 2017, per lasciare spazio ad auto che, come le monoposto introdotte nel Circus nel 2014, potrebbero deludere gli appassionati del traverso e i puristi del motore a scoppio, sortendo inoltre l’effetto contrario a quello sperato per cui, anziché attrarre marchi di prestigio si finirebbe con un fuggi fuggi generale o un accantonamento dell’idea di entrare da parte dei Costrutti non ancora iscritti.

Non va infatti dimenticato che malgrado in F1 si sia fatto un gran parlare dell’esigenza di ridurre i costi, le power unit tanto desiderate da Todt non hanno fatto altro che farli lievitare. Un aspetto non da poco che potrebbe spaventare i brand.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori