CONDIVIDI
Micheal Schumacher (Getty Images)

F1 | Todt su Michael Schumacher: “Lasciatelo vivere in pace”

Man mano che il tempo passa da quel 29 dicembre 2013 la curiosità sulle condizioni di salute di Michael Schumacher aumentano. Come noto, per volere della famiglia del campione, le notizie su di lui latitano e i personaggi del paddock che possono andare a visitarlo si possono contare sulle dita di una mano. Tra i pochi fortunati l’attuale Presidente della FIA e un tempo manager della sua Ferrari vinci tutto Jean Todt.

“Schumi è attorniato dall’affetto della famiglia e dei suoi cari”, ha dichiarato il francese a La Nacion. “Personalmente mi sento onorato di poter frequentare la sua casa di frequente, ma la salute è una questione privata e credo sia arrivato il momento per noi di lasciargli vivere la sua vita in pace. Ripeto. Dobbiamo lasciarlo stare”.

L’incidente

Dopo il ritiro dalla F1 al termine del 2012, il tedesco sembrava avviato ad un tranquillo pensionamento dorato ed invece a pochi mesi di distanza mentre stava trascorrendo le vacanze di Natale con moglie e figli a Meribel, in Alta Savoia, il tragico incidente sulla pista da sci che lo ha costretto ad una lunga fase di coma e ad una ripresa che forse non è mai stata tale. Ad oggi del sette volte iridato del Circus si sa davvero poco. Soltanto Todt, l’allora stratega rosso Ross Brawn, il collaudatore anni ’90 – 2000 Luca Badoer e l’ex Presidente Luca di Montezemolo sembrano essere in possesso di informazioni.

Noto è invece il percorso sportivo intrapreso dal figlio Mick. Il 19enne sta disputando il campionato di Formula 3 europea e al momento occupa l’ottava posizione nella classifica generale. Di recente ha fatto molto clamore il successo incassato in Gara 1 Spa, sul circuito che vide il papà trionfare per la prima volta nella massima serie nel 1992.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori