CONDIVIDI
Valtteri Bottas, Toto Wolff e Lewis Hamilton, Mercedes W09 (©Getty Images)

Dopo aver concluso lo shakedown effettuato da Valtteri Bottas sul tracciato di Silverstone, la Mercedes ha finalmente tolto i veli in maniera ufficiale dalla W09 che vedremo in pista a partire da lunedì prossimo a Barcellona.

“E’ bello vedere per la prima volta in azione la vettura dopo tante ore di lavoro”, ha dichiarato il direttore generale Toto Wolff. “Per lo sviluppo abbiamo cercato di innovare senza perdere le caratteristiche più importanti della vecchia W08 come la velocità che ci aveva garantito il record di pole position in una stagione. Per quanto concerne la protezione dell’abitacolo, non sono un suo fan. Esteticamente lascia a desiderare, comunque la sicurezza dei piloti è fondamentale. Anche su questo elemento abbiamo dovuto studiare delle soluzioni ottimali per migliorare la visibilità e ciò ha inevitabilmente influito sul peso, senza tralasciare che disturba l’equilibrio. Sebbene, come detto dal nostro dt James Allison sia in grado di reggere un bus a due piani, stiamo parlando di una monoposto di F1”.

“Non avevo ancora mai visto l’auto completa ed è qualcosa di incredibile. Mi sento un privilegiato. Spero di poter lottare ancora per il mondiale quest’anno. Non ho potuto seguire il mio compagno dalla pit lane, ma ovviamente sono ansioso di infilarmi nell’abitacolo. La vettura del 2017 è la sorella minore di quella attuale. Le assomiglia ma abbiamo voluto ridefinire alcuni aspetti”, il commento di Lewis Hamilton.

“E’ stato incredibile mettermi alla guida”, ha affermato il finnico. “Le condizioni meteo trovate sono state normali rispetto al periodo almeno in Inghilterra. Circa l’Halo, non ho trovato difficoltà. Forse si fa un po’ fatica ad uscire, però, con la pratica ci faremo l’abitudine. Il target rispetto allo scorso campionato è di utilizzare gli errori del passato e trasformarli in punti di forza, migliorare in termini di costanza e di performance su tutti i circuiti”.