CONDIVIDI
Sergio Marchionne
Getty Images

Sergio Marchionne in fin di vita. Scoperto un male incurabile ai polmoni.

Come sta Sergio Marchionne? Di certo le sue condizioni di salute sono pessime e “irreversibili”. Ma qual è il male da cui è stato aggredito? Probabilmente si tratta di tumore ai polmoni anche se mancano conferme ufficiali dal Lingotto o dall’ospedale universitario di Zurigo presso il quale l’ex presidente Fca e Ferrari è ricoverato in terapia intensiva. E nemmeno una smentita, però, è arrivata alla lettera di ieri da parte dell’ex legale degli Agnelli, Franzo Grande Stevens, al Corriere della Sera. Nell’epistola si fa riferimento al’incapacità del manager “di sottrarsi al fumo continuo delle sigarette” e che ha alimentato le ipotesi circa una malattia oncologica che avrebbe aggredito Marchionne alla parte alta dei polmoni.

Una tesi che si sposa bene con l’unico comunicato ufficiale diramato da Fiat Chrysler in cui si parla di operazione alla spalla. Un simile intervento, a detta degli esperti, può provocare danni alla aorta e quindi al cervello. “Il dolore per la sua malattia è indicibile. Quando dalla tv di Londra appresi il giovedì sera che egli era stato ricoverato a Zurigo, pensai purtroppo che fosse in pericolo di vita. Perché conoscevo la sua incapacità di sottrarsi al fumo continuo delle sigarette – ha detto Grande Stevens al ‘Corriere della Sera’ -. Tuttavia, quando seppi che era soltanto un ‘intervento alla spalla’, sperai. Invece, come temevo, da Zurigo ebbi la conferma che i suoi polmoni erano stati aggrediti e capii che era vicino alla fine. Alla società, ad Elkann, che è esponente e leader della proprietà, la mia commossa partecipazione. Marchionne ha lasciato una società che ha raggiunto l’incredibile risultato dell’azzeramento del debito e l’avvio di una vita di successi. Mi auguro che sulla strada che egli ha tracciato, sul suo esempio, la Fca prosegua con gli stessi risultati. Soltanto così il grande dolore di tutti noi potrà alleviarsi”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori