CONDIVIDI
Michael Schumacher (Getty Images)

Michael Schumacher ha scritto la storia della Formula 1. Dal 1991 al 2012 (con una pausa dal 2006 al 2010) ha portato a casa ben 7 titoli mondiali, 91 vittorie, 155 podi, 68 pole e 77 giri veloci. Una carriera stellare che lo ha fatto diventare di diritto, numeri alla mano, il miglior pilota di tutti i tempi.

La favola di Michael Schumacher però si è bruscamente interrotta il 29 dicembre 2013, quando a causa di un incidente sugli sci accusa un grave trauma cranico che lo costringe ad un esilio riabilitante che ancora oggi perdura.

Segnali positivi

Il tedesco, come sempre, ha voluto il massimo riserbo intorno alla questione. Sono anni, infatti, che non trapelano notizie sullo stato di salute di Michael Schumacher. Tempo fa, grazie alla rivista tedesca “Bravo” era fuoriuscita la notizia che l’ex Ferrari sarebbe stato presto trasferito in Texas per provare nuove cure rivoluzionarie.

Le notizie sullo stato di salute di Michael Schumacher sono sempre più contrastanti. La sua pagina Facebook è sempre piena di foto e video che ricordano i frammenti più importanti della sua carriera. Recentemente Ross Brawn aveva parlato così del tedesco: “Ci sono segnali incoraggianti, ma anche troppe speculazioni, bisogna pregare e sperare”.

Intanto il patrimonio dell’ex Ferrari è in continua ascesa. Secondo “Celebrity Net Worth”, infatti, ora avrebbe raggiunto gli 800 milioni di dollari. Addirittura avrebbe accumulato 50 milioni di dollari l’anno da sponsorizzazioni anche dopo il suo ritiro e secondo “Forbes” in tutta la carriera avrebbe incassato circa 1 miliardo di dollari.

Insomma a quanto pare nonostante l’esilio forzato dai problemi fisici Michael Schumacher continua ad essere una vera e autentica macchina per fare soldi.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori