CONDIVIDI
Lewis Hamilton e Sebastian Vettel
Lewis Hamilton e Sebastian Vettel (©Getty Images)

Sebastian Vettel e Lewis Hamilton hanno acceso lo show durante la conferenza post qualifiche del GP d’Australia. Un botta e risposta che ha fatto tornare alla mente gli scontri ravvicinati dell’anno scorso e che hanno dato pepe al Mondiale.

A Melbourne il pilota tedesco ha insinuato che Hamilton abbia usato la cosiddetta “modalità party” per estrarre potenza extra dal motore Mercedes. L’inglese ha risposto al suo rivale assicurando che non esisteva nessuna modalità e che fosse concentrato solo a fare un buon ritorno per “cancellare il sorriso sulla sua faccia”.

Un siparietto che non dovrebbe trovare riscontri “fisici” in pista. “Non abbiamo alcun problema”, ha sottolineato Sebastian Vettel a Sky Sports. “Ha detto che stava scherzando e io gli credo. Siamo abbastanza grandi, non credo che sia necessario raggiungere quel livello. È sempre bello scherzare tra di noi, anche se siamo persone molto diverse, condividiamo una passione comune e questo ci rende nuovamente uguali. Amiamo le corse e cerchiamo di dare il meglio di noi stessi una volta che siamo in macchina”.

Il pilota Ferrari, in vista del Gran Premio del Bahrain, riconosce una certa inferiorità rispetto all’anno scorso: “Siamo messi un po’ peggio. L’anno scorso abbiamo avuto più ritmo a questo punto. Le sue prestazioni sono migliori di quanto sembri. La Ferrari sarà veloce sui rettilinei. La prossima gara sarà veloce, saranno competitivi in Bahrain “, ha annunciato Sebastian Vettel. “Sono sempre bravi nei circuiti con alte temperature. Nonostante sia una gara notturna sarà difficile per le gomme”.