CONDIVIDI
foto Twitter @Ferrari
foto Twitter @Ferrari

Sono giorni di relax estivo anche per Sebastian Vettel, in attesa del prossimo appuntamento in Ungheria dal 24 al 26 luglio, dove la Ferrari sarà chiamata a dimostrare di essere la seconda forza del Mondiale, dal momento che la Williams sembra riavere azzerato il gap dalle Rosse.

Sebastian Vettel e lo staff tedesco della Ferrari che ha base a Wiesbaden, in Germania, hanno fatto visita alla sede di Ferrari Central / East Europe GmbH per salutare personalmente i responsabili dei mercati tedesco, austriaco e svizzero. Il pilota tedesco dopo aver fatto colazione con i colleghi ne ha approfittato per fare un giro al volante della Ferrari California T nei pressi di Wiesbaden e nelle regioni di Rheingau e Untertaunus.

La supercar di Maranello con motore V8 da 3,8 litri è in grado di raggiungere potenza massima di 560 CV ed una coppia di 755 Nm a 4.750 giri, accelera da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi e tocca una velocità massima di 316 km/h. Vedere questa GT vagare per le strade tortuose della zona di Hassen ha stupito gli abitanti della zona, attoniti nel vedere il quattro volte campione iridato di Formula 1 in fuga tra vigneti.

“E’ stato un piacere per me visitare la sede della Ferrari in Germania e conoscere lo staff che ci lavora – ha detto Sebastian Vettel come riportato sul sito ufficiale della Ferrari -. Tra un Gran Premio e l’altro è difficile che ci sia tempo per questo tipo di incontri, visto che mi trovo alle gare oppure a Maranello per allenarmi al simulatore e per delle riunioni con gli ingegneri. Siamo anche coinvolti in molti eventi internazionali, di conseguenza è stato fantastico avere l’opportunità di venire a Wiesbaden. Allo stesso tempo è stato splendido poter guidare la Ferrari California T anche sulle strade del mio Paese. Ho apprezzato l’accelerazione del V8 turbo – ha concluso Vettel, che proprio l’anno scorso ha regalato un esemplare a suo padre – e il suono tipico dei motori Ferrari”.