CONDIVIDI
F1 (©Getty Images)

F1 | Sconfortante: Le F1 2019 più veloci, ma solo in tv

La notizia ha dell’assurdo, però questo è ciò che ci toccherà dal 17 marzo all’1 dicembre. Chi ha avrà il desiderio di andarsi a vedere un GP dal vivo, meglio che ci ripensi. Secondo quanto ammesso ad Autosport da Dean Locke, responsabile TV e Media per l’ente proprietario del Circus Liberty le nuove vetture saranno sì più performanti, ma solamente se guardate dal divano di casa.

Stiamo spingendo per convogliare il senso di velocità. Dunque abbiamo deciso di riposizionare le telecamere e utilizzare qualche trucchetto. Gli angoli di ripresa e le lenti possono ingannare molto e dare l’idea di monoposto non particolarmente rapide o esaltanti“, la spiegazione.”Sempre stati bravi con lo sfuocato e nella scorsa edizione del round del Giappone siamo riusciti davvero a mettere in evidenza le caratteristiche di queste auto“.

Pure il sound delle macchine è cambiato molto ultimamente, per cui già lo scorso anno abbiamo cercato di focalizzarci sul posteriore per farlo risaltare. Ad esempio il motore Honda lo abbiamo fatto suonare molto bene. E su questa scia andremo avanti nel prossimo campionato” ha poi proseguito nella riflessione.

Ad attrarre tuttavia maggiormente i fan nella stagione passata è stata la scelta dei grafici della F1 di fornire alcune informazioni relative alle diverse monoposto nell’area dell’Halo, la protezione dell’abitacolo diventata d’obbligo dal 2018. Ora, grazie alla partnership con Amazon Web Services i dati saranno ancora più esaustivi.

Cercheremo di implementare il servizio, illustrando magari con che gomme ha cominciato la corsa un pilota, o quando si dovrà fermare. Il desiderio è di creare maggior dinamismo. Se riusciremo a spiegare tutto all’utente in maniera semplice e chiara, allora avremo vinto“, ha concluso soddisfatto, mentre a noi qualche perplessità sorge, in particolare verso la natura di uno sport ormai diventato pure finzione in tutto e per tutto e non scontro puro tra piloti di alto livello…

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori