CONDIVIDI
Dusan Borkovic (©TouringCarTimes)

TCR Europe | Rissa nel paddock di Monza, volano pugni (VIDEO)

Il weekend appena trascorso è stato piuttosto animato per il circuito di Monza. Dopo l’incidente drammatico di Alan Hellmeister nel GT Open che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi rispetto a due gambe rotte, nel paddock si è pure vissuta una rissa in piena regola. Protagonista della scazzottata in questione il serbo Dušan Borković.

A far andare su tutte le furie il pilota della Target Competition, al termine di Gara 2 del round italiano della TCR Europe Series, una presunta manovra scorretta effettuata da Mikel Azcona. Il 34enne ha accusato lo spagnolo della PCR Sport di averlo colpito deliberatamente forandogli l’anteriore sinistra e di fatto costringendolo a tagliare il traguardo fuori dalla zona punti. Uno zero pesante soprattutto in ottica classifica generale. Ad avere la peggio, però, è stato un meccanico dell’iberico, il quale, nel tentativo di fare da pacere ha ricevuto un pugno secco sul viso da parte dello spilungone dei balcani.

Il casus belli

Ma cosa ha scatenato tanta furia? Ecco la storia nel dettaglio. Al giro 3 Borković si era toccato con la Honda di Benjamin Lessennes alla prima variante e, tagliando la chicane, è stato affiancato all’esterno da Azcona. La ruota anteriore sinistra della Hyundai si è toccata con il posteriore della Cupra dell’iberico e quindi il patatrac.

Costretto al ritiro Dusan ha aspettato la bandiera a scacchi per un chiarimento con il diretto interessato, ma non appena incontrato i nervi sono saltati come testimoniato dal un video girato da TouringCarTimes.

I commissari hanno immediatamente visionato il filmato e convocato il driver di Pančevo, comunicandogli l’esclusione  e l’ordine di comparire davanti agli uomini della FPAK – Federação Portuguesa de Automobilismo e Karting, che si occupano dei regolamenti della categoria.

Chiara Rainis

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su  Google News